Ipertensione e corsa: allenare il cuore

3

Ipertensione e corsa vuole dire: correre per stare in salute, correre per allenare il nostro cuore, correre per prevenire e combattere le malattie cardiovascolari.

Qualsiasi età voi abbiate la regola è correre. Diversi studi hanno evidenziato come l’attività fisica gioca un ruolo di assoluta rilevanza nella prevenzione e nella lotta alle malattie cardiovascolari come l’ipertensione arteriosa. Vi raccomandiamo però, come per tutte le altre discipline sportive, di chiedere aiuto al vostro medico per non rischiare di avere altri problemi, prima di approcciarvi alla corsa.

Allenare il cuore è alla base della prevenzione, un cuore allenato è un cuore più sano rispetto a quello di una persona con uno stile di vita sedentario. Muoversi a qualsiasi età ci aiuta a gestire i livelli di pressione arteriosa, vi ricordiamo che l’attività fisica per essere benefica all’organismo deve essere svolta con costanza per almeno 3 volte a settimana con sessioni da almeno 30 minuti.

Ognuno di noi potrà avere un ritmo di corsa diverso: questo infatti è influenzato dallo stato di allenamento (persone più allenate faranno “meno fatica” di chi è alle prime armi) e dall’età, vi ricordiamo che se non si riesce a correre si può anche camminare a passo svelto per 30-40 minuti.

Perché muoversi fa così bene al nostro corpo

L’attività fisica fa bene a tutti, uomini e donne, giovani e meno giovani, ipertesi e non ipertesi, persone in forma e persone meno in forma. Muoversi ci aiuta senza fare troppa fatica a migliorare anche altre cattive abitudini.
Svolgendo sport si sarà, infatti, portati ad avere un’alimentazione migliore: i pasti saranno più sani e verranno introdotte più porzioni di frutta e verdura. Mangiare meglio e muoversi sono la coppia perfetta per perdere il peso in eccesso e quindi prevenire e combattere tutte quelle patologie che derivano dal sovrappeso come: ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia e nei casi peggiori diabete. Lo sport ci aiuterà anche a diminuire il consumo di alcolici e tabacco: svolgere attività infatti ci aiuterà a diminuire lo stress accumulato durante la giornata.

La corsa e la camminata veloce svolte in maniera costante ci aiutano a gestire la pressione arteriosa abbassandone i livelli e aiutandoci a mantenerli bassi nel tempo, quindi la relazione fra ipertensione e corsa ha un effetto a lungo termine.
Vi raccomandiamo però, come in ogni cosa, di non esagerare, le sessioni di allenamento non devono essere troppo faticose e impegnative, l’intensità e la durata devono essere aumentate gradualmente.

Bibliografia scientifica di seguito:

  • Long-term intense resistance training in men is associated with preserved cardiac structure/function, decreased aortic stiffness, and lower central augmentation pressure. J Hypertens. 2014 Feb;32(2):286-93
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24351804
  • Preparticipation evaluation of novice, middle-age, long-distance runners. Med Sci Sports Exerc. 2013 Jan;45(1):130-7
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22895374