Omega 3 e ipertensione arteriosa

6

La relazione positiva tra omega 3 e ipertensione non ha più segreti

Gli omega 3 sono dei veri e propri alleati della nostra salute, consumare cibi che ne siano ricchi ci aiuta a prevenire e controllare le malattie cardiovascolari, in particolare omega 3 e ipertensione sembrano essere un’ottima accoppiata. Diversi studi hanno evidenziato come questi acidi grassi possano interagire in modo positivo abbassando i livelli di pressione arteriosa e mantenendoli bassi nel tempo.

Cosa sono gli Omega 3 e perché fanno così bene al nostro organismo?

Gli Omega-3 sono acidi grassi appartenenti al gruppo dei cosiddetti “grassi buoni”, questi si dividono in: EPA sigla di acido eicosapentaenoico, DHA acido docosaesaenoico e ALA acido α-linolenico. I primi due sono acidi grassi Omega-3 che troviamo maggiormente presenti nel pesce, nelle alghe e nel krill, particolare specie di crostaceo simile al gambero. Sono molto importanti per il mantenimento dello stato di salute del nostro organismo perché contribuiscono al corretto funzionamento del cuore e a mantenere i livelli di pressione arteriosa nella norma aiutandoci a mantenere bassi anche i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Il terzo è un acido grasso Omega-3 a catena lunga, precursore degli acidi grassi Omega-3 EPA e DHA.

Troviamo quindi moltissime proprietà benefiche negli alimenti che abbondano di Omega 3 come il pesce. Ad esempio nel salmone e in tutti i tipi di pesce azzurro, questi svolgono delle funzioni molto importanti a favore della salute generale del nostro organismo, perché esercitano un’azione protettiva nei confronti di varie malattie. Tutto sta nell’effetto particolare che gli omega 3 esercitano sul nostro corpo, contrastando i radicali liberi e rallentando l’invecchiamento cellulare. Di conseguenza ci aiutano a controllare e gestire in modo naturale la pressione arteriosa in maniera naturale. Allo stesso tempo riescono ad alzare il livello del colesterolo buono, così facendo riducono il colesterolo cattivo che è uno dei principali fattori di rischio dell’insorgenza di malattie cardiovascolari.

La parola agli esperti: come gli Omega 3 aiutano il nostro organismo?

Uno studio condotto nei laboratori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Campobasso ha evidenziato l’importanza di mangiare cibi che contengano una buona quantità di Omega 3. La ricerca è avvenuta in collaborazione con diversi centri di studio europei, il progetto prende il nome di “Immidiet”, qui sono state esaminate le condizioni di salute di un gruppo di 1604 persone provenienti dal Sud-Est di Londra, Belgio e Abruzzo.
Dall’osservazione dei soggetti coinvolti gli esperti hanno concluso che coloro che consumavano cibi ricchi di omega 3 risultavano avere livelli di pressione arteriosa più bassi e stabili e lo stesso per quanto riguarda il colesterolo cattivo. Questo fa sì che il loro sistema cardiovascolare risultasse essere più in salute. Se il cuore è sano allora lo sarà tutto l’organismo.

Prevenire è meglio che curare e mangiare alimenti ricchi di benefici come il pesce che è carico di omega 3 ci aiuta a farlo. Gli omega 3 sono una categoria di acidi grassi indispensabili per un corretto funzionamento dell’organismo. Importanti soprattutto per il mantenimento dell’integrità delle membrane cellulari, sono presenti in grandi quantità in diverse varietà di pesci, negli oli vegetali, nelle noci e in alcuni legumi.

Omega 3 e ipertensione: la soluzione naturale

Bibliografia scientifica di seguito: